Si tratta di un problema particolarmente sentito nel trattamento degli anziani "older old", nei quali coesistono molteplici problemi di salute e funzionali.
Un nuovo studio proveniente dall'Olanda ha coinvolto 7285 soggetti con più di 75 anni con l'obiettivo di identificare quale tra i disturbi presenti in ciascun soggetto ostacolasse maggiormente le attività della vita quotidiana.
I disturbi che sono stati dimostrati creare più problemi nella vita di ogni giorno sono, in ordine decrescente: limitazioni nel camminare e nell'alzarsi, dolore, debolezza/stanchezza, disturbi visivi, disturbi uditivi, dispnea, problemi alla schiena/sintomi diversi dal dolore.
La maggior parte di questi problemi non sono stati segnalati nelle cartelle mediche, ad eccezione del dolore (segnalato nel 93% dei casi). Questo fatto suggerisce come i medici visitino "con il paraocchi", ponendo attenzione solo al sintomo dolore.
Questo studio, come già altri in precedenza, dimostra quanto sia importante porre maggiore attenzione allo stato funzionale e ai problemi che lo ostacolano, arrivando a minacciare l'indipendenza delle persone. Per raggiungere questo obiettivo, è necessario trasformare la visione sia dei medici che dei pazienti da una "disease-oriented" ad una "functionally-oriented".


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it