FATTORI PREDITTIVI DI MIGLIORAMENTO NEI PAZIENTI CON STENOSI SPINALE LOMBARE

Matsudaira K, PLoS One, 2016
Zaina F, Spine, 2016

Uno studio giapponese ha indagato i fattori predittivi di miglioramento soggettivo in 274 pazienti con stenosi spinale lombare (SSL) sottoposti a terapia conservativa. I pazienti inclusi nello studio avevano un'età media di 71 anni e sono stati osservati con un follow-up di 3 anni. Il 30% dei pazienti ha dichiarato un miglioramento soggettivo dei sintomi, mentre nel 70% dei pazienti i sintomi sono rimasti invariati o sono peggiorati e i pazienti sono stati sottoposti ad intervento chirurgico. Un'analisi multivariata ha trovato come fattori predittivi di miglioramento soggettivo dei sintomi in seguito a terapia conservativa la presenza di sintomi esclusivamente radicolari, l'assenza di spondilolistesi o scoliosi degenerativa e la durata dei sintomi inferiore ad un anno (Matsudaira K, 2016).
Anche nei casi di assenza di fattori predittivi di miglioramento e in presenza di una persistenza dei sintomi, l'indicazione al trattamento chirurgico per questi pazienti rimane ancora incerta: una revisione sistematica condotta successivamente non è arrivata ad alcuna conclusione circa la superiorità del trattamento chirurgico rispetto a quello conservativo nei pazienti con stenosi spinale. Gli autori dello studio hanno notato che i pazienti sottoposti ad intervento chirurgico presentavano tassi elevati di effetti collaterali, mentre non sono stati riportati effetti secondari al trattamento conservativo. A causa dell'eterogeneità degli studi analizzati, non è stato possibile definire nuove raccomandazioni per la guida nella pratica clinica (Zaina F, 2016).


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it