TRATTAMENTO CHIRURGICO O TRATTAMENTO CONSERVATIVO PER LA CERVICOBRACHIALGIA?

Peolsson, Spine, 2013 - Pearson, The Spine Blog, 2013

Uno studio svedese ci sottolinea quanto poco sappiamo dei benefici relativi del trattamento chirurgico rispetto al trattamento conservativo per la cervicalgia associata a dolore radicolare.
Peolsson ha randomizzato 63 pazienti con cervicobrachialgia a trattamento conservativo strutturato (esercizi e approccio cognitivo comportamentale) o alla chirurgia di decompressione cervicale anteriore con fusione (ACDF), seguita dallo stesso regime di trattamento conservativo. I risultati sono stati riportati in termini di risultato funzionale. Al controllo dopo 2 anni i pazienti trattati in modo conservativo stavano bene quanto quelli trattati chirurgicamente. Entrambi i gruppi erano notevolmente migliorati.
Pearson ha sottolineato che la mancanza di risultati del dolore da parte di Peolsson rende più difficile valutare i risultati del suo studio.

 


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it