IPOCRISTIA CORPO/MENTE?

Seminowicz D, Journal of Pain, 2013

Studi randomizzati, revisioni sistematiche e linee guida basate sull'evidenza dimostrano che la terapia cognitiva comportamentale (CBT) è moderatamente efficace nel trattamento della lombalgia persistente. La CBT è una componente di molti programmi multidisciplinari che trattano il dolore con un'efficacia che equivale a quella della fusione spinale chirurgica nella gestione della lombalgia da degenerazione discale.
La maggior parte dei sistemi sanitari degli USA e di altri Paesi non offre programmi di CBT che abbiano come scopo il trattamento della lombalgia e un terzo di coloro che potrebbero offrirli non li prescrivono. Allo stesso tempo, i pazienti possono con facilità ottenere prescrizioni per terapie con oppioidi a lungo termine, un trattamento la cui efficacia non è mai stata dimostrata e che sta danneggiando in modo catastrofico la società. Paradossalmente, i pazienti che soffrono di lombalgia possono ottenere una copertura assicurativa per trattamenti costosi e invasivi molto più facilmente rispetto a quella per semplici terapie come la CBT. Si tratta chiaramente di ipocrisia: i sistemi sanitari e le compagnie assicurative pretendono di sostenere il benessere dei pazienti, quando invece il loro primo interesse è il saldo dell'estratto conto in banca!
La terapia cognitiva comportamentale trova supporto non solo nei trials clinici, ma anche negli studi sul sistema nervoso umano. Uno studio recente condotto da David Seminowicz ha dimostrato che la CBT porta non solo ad un miglioramento clinico nel trattamento del dolore cronico, ma risana quella parte di tessuto nervoso danneggiata dal dolore cronico.


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it