IL FARMACO PIU' UTILIZZATO AL MONDO PER LA LOMBALGIA E' INEFFICACE?

Williams CM, Lancet, 2014

Secondo uno studio randomizzato controllato in doppio cieco proveniente dall'Australia, il farmaco più utilizzato in tutto il mondo per la lombalgia acuta sembra essere inefficace.
Lo studio ha valutato l'efficacia dell'acetaminofene (paracetamolo) in termini di recupero da un episodio acuto di lombalgia.
Il paracetamolo viene considerato il farmaco più sicuro tra quelli comunemente prescritti quali gli antinfiammatori non steroidei e gli oppioidi. Nonostante comportino pochi rischi se assunti con i dosaggi consigliati, un sovradosaggio può portare a insufficienza epatica, della quale ne rappresentano la prima causa negli Stati Uniti.
Christopher M. Williams ha studiato 1652 individui con una media di 45 anni che hanno riportato un episodio acuto di lombalgia. I soggetti sono stati assegnati ad uno dei seguenti programmi di trattamento: fino a quattro settimane di paracetamolo in dosi regolari; paracetamolo al bisogno; placebo con pastiglie identiche al paracetamolo. Non ci sono state differenze significative in termini di ripresa dall'episodio acuto nei tre gruppi: la media è stata di 17 giorni nel primo gruppo, di 17 giorni nel secondo e di 16 nel terzo.
Secondo Williams, il ruolo dei farmaci nella gestione del dolore muscoloscheletrico in forma acuta viene spesso sovrastimato, mentre per molti pazienti potrebbero essere sufficienti alcuni consigli, come quello di rimanere attivi ed evitare il riposo a letto, e rassicurazioni sul decorso favorevole della maggior parte degli episodi acuti di mal di schiena.
Secondo i ricercatori australiani, le linee guida non dovrebbero essere modificate in conseguenza di un solo RCT, per quanto possa essere chiaro e ben condotto.


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it