Il materiale scientifico presentato sul sito è indirizzato ai medici e ai tecnici che trattano le patologie vertebrali. Per i pazienti le informazioni mediche disponibili in queste pagine sono solo ad uso educativo e non sono sostitutive di un parere medico o tecnico professionale.



GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS
 
                     GSS News
       Anno VIII, Numero 1 -  10 gennaio 2005

GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS

--------
Il GSS rispetta la vostra privacy!
La lista degli iscritti e' strettamente riservata e non verra' mai
fornita a
terzi.
Se non volete piu' ricevere le News, trovate piu' avanti le istruzioni
per la
rinuncia
--------
_________________________
In questo numero:


** IN BREVE DALLA LETTERATURA

** CONGRESSO RACHIDE & RIABILITAZIONE 2005

** GIORNATA AGGIORNAMENTO LOMBALGIA

** NOVITA' SUL SITO

** LINK UTILI

** LA CITAZIONE


===================================================
I N   B R E V E    D A L L A  L E T T E R A T U R A
===================================================

A cura della Segreteria Scientifica GSS

+  LA CURA PER LA "SCIATICA DA PORTAFOGLIO"
Naish J, Hypocondriac's Handbook, HarperCollins, November 2004

Le persone nella società moderna sono quanto mai fantasiose nel
modo di ammalarsi, secondo il recente libro sull'ipocondria di John
Naish. L'autore elenca diverse malattie strane e potenzialmente false,
inclusa una che colpirebbe il rachide lombare: la "sciatica da
portafoglio".
E' da decenni che si dibatte sull'esistenza di questo problema. Nella
letteratura medica è stata considerata una forma di irritazione del
nervo
causata dalla postura seduta su un portafogli pieno.
Ma si tratta di una vera malattia? Nessuno sembra esserne certo.
Restare seduto su un portafoglio spesso quattro dita può sicuramente
dar fastidio al nervo sottostante. Ma provare agli scettici
l'esistenza di
questa sindrome è quanto meno difficile.
Fortunatamente, la medicina moderna eccelle nel trattamento che viene
comunemente prescritto per la sciatica da portafoglio: la procedura
decompressiva denominata "portafoglioctomia". Una visita, un esame
clinico e test diagnostici ad alta tecnologia dovrebbero estrarre
sufficiente denaro dal portafoglio del sofferente, in modo da porre
fine
all'irritazione del nervo e rimettere in salute il paziente.

+ CHIRURGIA O TRATTAMENTO CONSERVATIVO NEI PAZIENTI
CON STENOSI SPINALE MODERATA?
Malmivaara A, Operative treatment for lumbar spinal stenosis,
SpineWeek 2004, Porto


Qual è la migliore scelta di trattamento per pazienti con stenosi
spinale
moderata, sciatalgia fastidiosa e riduzione dell'abilità di camminare?
Secondo uno studio randomizzato condotto in Finlandia, i pazienti che
optano per la chirurgia o per il trattamento conservativo possono
aspettarsi miglioramenti significativi ma modesti in un periodo di due
anni. "Sei mesi dopo la randomizzazione, entrambi i gruppi di
trattamento hanno registrato un miglioramento significativo in tutti i
risultati principali, e questi livelli tendevano a persistere al
controllo
dopo 2 anni" secondo Malmivaara. I pazienti trattati chirurgicamente
presentavano un vantaggio statisticamente significativo nei punteggi
della disabilità e del dolore rispetto ai pazienti trattati in modo
conservativo. E' però interessante notare che la decompressione
chirurgica non ha offerto nessun vantaggio rispetto al trattamento
conservativo in termini di abilità di camminare.
Il ricercatore svedese Alf Nachemson ha sottolineato l'importanza dei
risultati di questo studio. Pur notando il vantaggio della chirurgia,
ha
sostenuto che il beneficio globale della chirurgia rispetto al
trattamento
conservativo era in qualche modo deludente.
Questo studio sfata un mito sulla stenosi spinale moderata, secondo il
quale i pazienti che scelgono il trattamento conservativo non
otterranno
miglioramenti significativi. Questo studio dimostra chiaramente che i
pazienti che seguono un buon programma di trattamento conservativo
possono progredire in termini di dolore, disabilità e abilità di
camminare. Per questo motivo, gli autori mettono in evidenza che
bisognerebbe suggerire il trattamento chirurgico solo dopo un periodo
appropriato di trattamento conservativo.

+ MA CHI SPIEGA AI PAZIENTI I RISCHI ASSOCIATI
ALL'ESPOSIZIONE DI RADIAZIONI DURANTE GLI ESAMI
RADIOLOGICI?
Picano E, BMJ, 2004; 329:849-51

I medici e i radiologi non spiegano adeguatamente i rischi associati
all'esposizione di radiazioni durante gli esami radiologici. "Spesso
non
si richiede il consenso informato per gli esami radiologici, e anche
quando viene dato, spesso non è pienamente informato, anche in
presenza di esposizione a considerevoli livelli di radiazioni e di
rischi a
lungo termine," afferma Picano. "Questa prassi non tiene in nessun
conto i diritti dei pazienti e viola i principi fondamentali della
pratica
medica moderna."
L'organizzazione sanitaria segue tre tipi di filosofia, secondo
Picano. La
prima è quella di non menzionare affatto i rischi. Un'altra è quella
di
sottovalutare sistematicamente i rischi associati all'esposizione di
radiazioni. L'ultima meno frequente, ma più onesta, è quella di
comunicare esplicitamente i rischi. Picano propone un metodo più
standardizzato per comunicare le informazioni sui rischi: spiegare i
livelli
di esposizione alle radiazioni in termini di multipli della dose di
una
singola radiografia al torace e i rischi di cancro in termini di
numero di
casi extra in una popolazione esposta. Per esempio, l'esposizione alle
radiazioni in una TAC al torace verrebbe spiegata come equivalente
all'esposizione a 400 radiografie al torace, e il rischio di cancro
corrisponde a un caso extra ogni 2.500 pazienti esposti.


========================================================
C O N G R E S S O  R A C H I D E   &   R I A B I L I T A Z I O N E
2 0 0 5
========================================================

+ www.isico.it/rer2005
MILANO, VENERDI' 11 MARZO 2005
L'Istituto Scientifico Italiano COlonna vertebrale - ISICO, organizza
a
Milano in collaborazione con il GSS, il "PRIMO CONGRESSO R&R -
RACHIDE E RIABILITAZIONE INTERDISCIPLINARE: LA MEDICINA
BASATA SULL'EVIDENZA".  Si tratta di una iniziativa del tutto nuova
nel
panorama scientifico italiano sulla riabilitazione dei pazienti con
problemi alla colonna vertebrale. In sintesi, tutto il meglio
dell'anno a
livello scientifico nel nostro settore.


===================================================
G I O R N A T A   A G G I O R N A M E N T O   L O M B A L G I A
===================================================

+ www.gss.it/notizie/lombalgia05.htm
MILANO, SABATO 12 MARZO 2005
Il GSS organizza a Milano, sabato 12 marzo, la Giornata di
Aggiornamento sul tema: "Il trattamento della lombalgia cronica:
approccio multidisciplinare alla prevenzione ed al trattamento
riabilitativo", con un duplice scopo:
§ verificare l'applicazione nella pratica quotidiana delle più recenti
conoscenze scientifiche presentate al Congresso ISICO;
§ offrire  a chi proviene da sedi lontane l'occasione di partecipare
ad un
altro importante evento di aggiornamento il giorno successivo al
Congresso.


======================================================
N O V I T A'  S U L  S I T O
======================================================

+ www.gss.it/fascicoli/indice043.htm
Terzo fascicolo 2004 di revisione della letteratura mondiale:
- EDITORIALE, a cura del Dr. Stefano Negrini
- RUBRICA, a cura del Prof. Silvano Boccardi.
- NOTIZIE IN BREVE della letteratura mondiale, a cura del Dr. Carlo
Trevisan

+ www.gss.it/notizie/citazioni.htm
Raccolta delle citazioni pubblicate sulle GSS News dal 1998 al 2004.


======================================================
L I N K  U T I L I
======================================================


+ http://150.146.47.106/rivistaonline/
Ogni mese viene pubblicato l'Almanacco della Scienza del Consiglio
Nazionale delle Ricerche.

+ www.funsci.com/texts/index_it.htm
 La "scienza divertente" con tante idee per attività ed esperimenti
scientifici: come costruire un microscopio a casa; come iniziare
un'attività volontaria nel campo naturalistico; come realizzare un
erbario
e così via.


=====================================================
L A  C I T A Z I O N E
=====================================================

"Bisogna essere dei grandi ignoranti per rispondere a tutto quello che
ci
viene chiesto" (Voltaire).


=====================================================
P E R CH E'   A S S O C I A R S I   A L   G S S
=====================================================

+ Accresce le competenze e promuove il progresso professionale
(www.gss.it/associa.htm)


+ Offre un aggiornamento continuo e di alta qualità nel settore delle
patologie vertebrali (www.gss.it/attivita.htm)

+ Consente un notevole risparmio di tempo e di denaro perché offre il
servizio di selezionare e riassumere in italiano gli articoli delle
più
qualificate riviste scientifiche a livello internazionale
(www.gss.it/aggiorn.htm).

+ Consente la lettura degli articoli pubblicati sulle riviste
scientifiche
internazionali sottoscritte dal GSS e la ricerca su temi specifici di
carattere  clinico, riabilitativo e preventivo
(www.gss.it/servizi.htm)



===================================================
Q U A L C H E  C H I A R I M E N T O
===================================================

-- Cos'e' il GSS?
Il Gruppo di Studio della Scoliosi e delle patologie vertebrali e'
un'associazione scientifica no-profit.
Per maggiori chiarimenti, vai alla pagina
http://www.gss.it/gss.htm
E' possibile iscriversi al GSS anche direttamente via Internet: vai
alla
pagina http://www.gss.it/scheda.htm

-- Cosa sono le GSS News?
Le GSS News (che state leggendo adesso) sono una pubblicazione
mensile che viene GRATUITAMENTE inviata via e-mail a chiunque
(Soci e non) ne fa richiesta.

-- Cos'e' GSS Online?
E' un insieme di servizi e iniziative offerti via Internet
gratuitamente ai
Soci  del GSS.
Per maggiori informazioni vai a
http://www.gss.it/online/index.htm

_________________________
* Vi invitiamo a distribuire liberamente le GSS News, senza alcuna
modifica, a chiunque possa essere interessato.

* E' possibile consultare i numeri arretrati delle News dalla pagina
/gss/news/index.htm

_________________________
Abbonamento/Rinuncia
Per ricevere le GSS News, inviare una e-mail a:
abbonami@gss.it

Per non ricevere piu' le GSS News, inviare una e-mail a:
rimuovi@gss.it

------------
Gruppo di Studio della Scoliosi e delle patologie vertebrali
Casella postale 89
27029 Vigevano PV
Tel./Fax 0381 23617
E-mail: gss@gss.it
http://www.gss.it

Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it