Il materiale scientifico presentato sul sito è indirizzato ai medici e ai tecnici che trattano le patologie vertebrali. Per i pazienti le informazioni mediche disponibili in queste pagine sono solo ad uso educativo e non sono sostitutive di un parere medico o tecnico professionale.



GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS


                     GSS News
       Anno VIII, Numero 8 - 26 settembre 2005
 
GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS*GSS
 
--------
Il GSS rispetta la vostra privacy!
La lista degli iscritti e' strettamente riservata e non verra' mai fornita a terzi.
Se non volete piu' ricevere le News, trovate piu' avanti le istruzioni per la 
rinuncia
--------
_________________________
In questo numero:
 
 
** IN BREVE DALLA LETTERATURA

** GIORNATA DI AGGIORNAMENTO CIFOSI

** LINK UTILI 
 
** LA CITAZIONE
  
 
===================================================
I N   B R E V E    D A L L A  L E T T E R A T U R A
===================================================
 
A cura della Segreteria Scientifica GSS


+ LA COMPLESSITÀ DEL MAL DI SCHIENA CRONICO
Von Korff, Pain, 2005

Sembra che il mal di schiena cronico sia una patologia molto più complessa di quanto si ritenesse in passato. Malgrado gli sforzi intensivi della ricerca e una gigantesca industria del trattamento del mal di schiena, i risultati dei pazienti con dolori cronici non stanno migliorando. Al cuore di questa situazione stagnante potrebbe esserci una percezione errata della natura dei problemi della schiena?
La ricerca ha evidenziato nell'ultimo decennio che il mal di schiena cronico non è una patologia vertebrale isolata in un individuo sano: il ricercatore Von Korff ha affermato di recente che "il mal di schiena è solitamente associato ad altre malattie algiche croniche, a patologie croniche e a disturbi psicologici".
Queste comorbidità influiscono sullo sviluppo del mal di schiena, sulla sua presentazione in ambiente clinico e sulla sua risposta al trattamento. Inoltre, secondo Von Korff, le comorbidità influiscono in modo significativo anche sulla condizione funzionale, sull'uso delle cure sanitarie, sulle assenze dal lavoro e sulla qualità della vita.


+ CAMBIA IL RUOLO DEL LAVORO
Waddell, Compensation for chronic pain, 2004

Sono sempre più numerose le evidenze scientifiche e il consenso internazionale sul trattamento clinico del dolore cronico, fa rilevare Waddell in una monografia recente.
C'è un accordo sempre maggiore su: (1) intervenire precocemente, (2) affrontare le questioni biologiche, psicologiche e sociali attinenti, (3) riabilitare per recuperare buoni livelli funzionali e di attività e (4) ritornare precocemente al lavoro.
Waddell nota che in questo processo si è modificato il ruolo del lavoro. Il ritorno al lavoro è stato per lungo tempo un obiettivo del trattamento del dolore cronico. Ma ora il lavoro è sempre più considerato non solo un obiettivo ma anche una parte della terapia. "La ripresa del lavoro è non solo l'obiettivo sociale più importante, ma una parte integrante del trattamento" afferma Waddell.  


+ LA FELICITÀ PUÒ PREVENIRE I MALANNI? 
Hooper R, Wired News, April 18, 2005

Sembra che la "felicità" allontani le malattie, compreso il mal di schiena invalidante. Uno studio recente condotto in Gran Bretagna ha indagato sui meccanismi che spiegherebbero questa evidenza.
"Negli ultimi anni si è sospettato che le persone più soddisfatte possano essere più sane sia mentalmente che fisicamente rispetto alle persone meno felici" ha affermato Steptoe, autore dello studio. "Questo studio dimostra che esistono vie biologiche plausibili che collegano la soddisfazione personale alla salute."
Steptoe ha esaminato l'impatto biologico della "felicità" su 116 uomini e 100 donne. Ha assegnato i lavoratori a cinque categorie in base ai punteggi di soddisfazione personale nel corso della giornata lavorativa. Le persone della categoria più bassa hanno riportato in pratica nessuna "felicità", mentre quelli nella categoria più alta erano soddisfatti tutto il tempo.
E' risultato che "un atteggiamento positivo", ha effetti biologici potenti. "Negli uomini e donne di mezza età", secondo Steptoe "un atteggiamento positivo è associato alla riduzione dell'attività neuroendocrina, infiammatoria e cardiovascolare".



======================================================
G I O R N A T A   D I   A G G I O R N A M E N T O
======================================================

+ www.gss.it/notizie/cifosi05.htm
Il Corso è a carattere interdisciplinare e indirizzato a medici, fisioterapisti, tecnici ortopedici, laureati in scienze motorie e Isef.
Le lezioni offrono gli elementi di base per formulare:
- diagnosi, prognosi e indicazione terapeutica;
- valutazione riabilitativa, protocollo terapeutico nelle varie fasi del trattamento, utilizzo dei corsetti; 
- esercizi per il mantenimento del risultato terapeutico e indicazioni per una attività fisica adeguata.
ECM: 6 crediti ai fisioterapisti, 6 crediti ai tecnici ortopedici. Siamo in attesa dell'assegnazione per i medici.
Programma e modalità di iscrizione su internet: www.gss.it/notizie/cifosi05.htm

======================================================
L I N K  U T I L I  
======================================================

+ www.partecipasalute.it/informati-bene/domande-001.php
Quali domande porre a uno specialista prima di sottoporsi a un intervento chirurgico o iniziare un trattamento farmacologico? Come comportarsi con il proprio medico? Che cosa chiedere prima di firmare un consenso informato?
PartecipaSalute ha provato a rispondere a questi non semplici quesiti


+ www.eenet.it
La sezione EDIAcademy del sito presenta numerosi corsi residenziali e per la formazione a distanza nel campo della rieducazione e prevenzione delle patologie muscolo-scheletriche.


=====================================================
L A  C I T A Z I O N E
=====================================================

"Se il mondo saltasse per aria, l'ultima voce che si udirebbe sarebbe quella di un esperto che dice che non può succedere" (Peter Ustinov).


=====================================================
P E R C H E'   A S S O C I A R S I   A L   G S S
=====================================================
 
+ Accresce le competenze e promuove il progresso professionale (www.gss.it/associa.htm)
 
+ Offre un aggiornamento continuo e di alta qualità nel settore delle patologie vertebrali (www.gss.it/attivita.htm)
 
+ Consente un notevole risparmio di tempo e di denaro perché offre il servizio di selezionare e riassumere in italiano gli articoli delle più qualificate riviste scientifiche a livello internazionale (www.gss.it/aggiorn.htm).
 
+ Consente la lettura degli articoli pubblicati sulle riviste scientifiche internazionali sottoscritte dal GSS e la ricerca su temi specifici di carattere  clinico, riabilitativo e preventivo (www.gss.it/servizi.htm)
 
 
 
===================================================
Q U A L C H E  C H I A R I M E N T O
===================================================
 
-- Cos'e' il GSS?
Il Gruppo di Studio della Scoliosi e delle patologie vertebrali e' un'associazione scientifica no-profit.
Per maggiori chiarimenti, vai alla pagina 
http://www.gss.it/gss.htm
E' possibile iscriversi al GSS anche direttamente via Internet: vai alla pagina http://www.gss.it/scheda.htm
 
-- Cosa sono le GSS News?
Le GSS News (che state leggendo adesso) sono una pubblicazione mensile che viene GRATUITAMENTE inviata via e-mail a chiunque (Soci e non) ne fa richiesta.
 
-- Cos'e' GSS Online?
E' un insieme di servizi e iniziative offerti via Internet gratuitamente ai Soci  del GSS. 
Per maggiori informazioni vai a
http://www.gss.it/online/index.htm
 
_________________________
* Vi invitiamo a distribuire liberamente le GSS News, senza alcuna modifica, a chiunque possa essere interessato.
 
* E' possibile consultare i numeri arretrati delle News dalla pagina
/gss/news/index.htm 
 
_________________________
Abbonamento/Rinuncia
Per ricevere le GSS News, inviare una e-mail a: 
abbonami@gss.it
 
Per non ricevere piu' le GSS News, inviare una e-mail a:
rimuovi@gss.it
 
------------
Gruppo di Studio della Scoliosi e delle patologie vertebrali
Casella postale 89
27029 Vigevano PV
Tel./Fax 0381 23617
E-mail: gss@gss.it
http://www.gss.it

Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it