GLI ESERCIZI AIUTANO LE DONNE IN GRAVIDANZA CON IL MAL DI SCHIENA?

Haakstad LA, Journal of Rehabilitation Medicine, 2015

Shiri R, European Journal of Pain, 2018

Il dolore lombopelvico rappresenta il probema muscoloscheletrico più comune nelle donne in gravidanza, coinvolgendone più della metà.

Uno studio randomizzato controllato (RCT) del 2015 aveva dimostrato l’inefficacia di un programma di fitness sulla riduzione del rischio di lombalgia e dolore pelvico prima e dopo il parto in donne in gravidanza.

Il programma di esercizi rispettava le linee guida dell’American College of Obstetricians e prevedeva sedute bisettimanali della durata di un’ora (40 minuti di esercizi di resistenza, 20 minuti di esercizi di rinforzo e di stretching) per un minimo di 12 settimane (Haakstad, 2015).

Una nuova revisione sistematica con meta-analisi di RCT ha invece messo in luce l’efficacia degli esercizi sulla riduzione del rischio di lombalgia e di giorni di assenza dal lavoro per dolore lombopelvico, mentre non c’è un’evidenza chiara sull’effetto degli esercizi sul dolore pelvico. Gli esercizi previsti negli 11 studi inclusi comprendevano ginnastica in acqua, esercizi di rinforzo, di resistenza, di stretching, e venivano praticati per un minimo di 8 ed un massimo di 24 settimane.

Nonostante l’effetto protettivo degli esercizi sulla lombalgia fosse solo modesto, i risultati dello studio giustificano la raccomandazione alle donne in gravidanza di seguire un programma di esercizi per prevenire l’insorgenza della lombalgia (Shiri, 2018).


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it