ASSOCIAZIONE TRA FUMO E DOLORE

Ditre JW, Pain, 2016
Shiri R, American Journal of Medicine 2016

Il fumo di sigaretta e altre forme di assunzione di tabacco vengono talvolta utilizzati dalle persone che soffrono di dolore cronico con l'obiettivo di renderlo più sopportabile. Secondo una revisione sistematica con meta-analisi, il fumo produce effetti analgesici acuti di entità medio-bassa. Nonostante renda il dolore cronico più sopportabile, il fumo ne è allo stesso tempo uno dei fattori di rischio principali ed è associato ad un incremento del dolore e della disabilità (Ditre JW, 2016)
Riguardo al dolore radicolare lombare e alla sciatica, una meta-analisi ha infatti dimostrato che i fumatori hanno un rischio maggiore di soffrirne. Gli ex fumatori presentano invece un rischio solo lievemente maggiore rispetto a coloro che non hanno mai fumato. L'associazione non varia tra uomini e donne. 
Il fumo rappresenta dunque un fattore di rischio per il dolore lombare di origine radicolare e per la sciatica e la sua interruzione riduce, pur senza eliminare totalmente, l'aumento del rischio (Shiri R, 2016).


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it