MAL DI SCHIENA E QUALITA' DI VITA A 5 ANNI DALL'INTERVENTO PER SCOLIOSI IDIOPATICA ADOLESCENZIALE

Linda Helenius, Journal of Bone and Joint Surgery, 2019

La fusione vertebrale posteriore con viti peduncolari viene attualmente considerata il trattamento chirurgico di riferimento per la scoliosi idiopatica adolescenziale (AIS). Mentre sono noti gli esiti nel breve termine (entro i due anni dall’operazione), quelli nel lungo periodo rimangono sconosciuti.
Uno studio finlandese è stato il primo ad indagare il dolore alla schiena e la qualità di vita a 5 anni dall’intervento nei ragazzi con AIS. I risultati hanno evidenziato un punteggio migliore al questionario SRS-24 in termini di dolore rispetto a soggetti simili con AIS non trattata, e punteggi simili a soggetti simili sani; la funzionalità rimaneva invece molto inferiore rispetto ai controlli sani.
Rimane da chiarire quali fattori pre-operatori possano avere un ruolo predittivo sul dolore post-operatorio. Alcuni studi hanno riscontrato un ruolo predittivo per i fattori psicologici, che però non sono stati indagati in questo studio. Studi futuri dovranno approfondire questo aspetto e possibilmente confrontare i risultati nel lungo periodo rispetto ai pazienti AIS trattati conservativamente.


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it