img news2ISCRIZIONI 2024 AL GSS

UN ANNO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PER IL GSS

Coloro che si iscrivono nel 2024 al GSS partecipano al programma annuale di studio e di aggiornamento tecnico e scientifico, che dà diritto a ricevere, senza costi aggiuntivi:

- 6 Fascicoli monotematici
- 3 Webinar esclusivi per gli iscritti
- 200 migliori abstract selezionati e tradotti
- Diritto di accesso annuale al software ISICO ScoliosisManager

Accedere, con versamento di una quota integrativa, al programma facoltativo di Formazione a Distanza (GSS-FAD ed ECM) che permette di acquisire 50 CREDITI ECM.

Per saperne di più

 separatore

img news2Master Isico 2024: aperte le iscrizioni

Sono aperte le iscrizioni per il Master ISICO 2024: XVI edizione, che comincerà l' 1 febbraio 2024 a Milano.
Il Master ISICO è l'unico in Italia che consente di apprendere:
- l'approccio SEAS uno dei pochi metodi efficaci di trattamento non chirurgico delle deformità vertebrali.
- i principio SPORT alla base della prescrizione e costruzione del corsetto Sforzesco.
Il Master ISICO non universitario, a numero chiuso, si rivolge a medici e fisioterapisti: le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico fino ad esaurimento dei posti.
Sono previsti crediti ECM.
Sono previsti sconti di partecipazione per gli iscritti GSS in regola con l'anno 2023.
Nella quota Master è compresa l'iscrizione al GSS per l'anno 2024.
Quote d'iscrizione, docenti e informazioni generali: www.masterisico.it
Per informazioni sulle modalità di iscrizione contattare la Segreteria: 0381. 23617

separatore

GIORNATA GSS - NOVEMBRE 2023
ciclo di webinar

webinar

Sono terminati i webinar in diretta della giornata GSS - Novembre 2023, in programma durante i mesi di novembre e dicembre.
Restano a disposizione per chi decidesse di iscriversi le registrazioni di tutti gli eventi fino al 30 aprile 2024.

Questi i webinar che si sono tenuti:
- Chirurgia scoliosi: nuovi approcci
- Come gestire il paziente negli anni successivi alla chirurgia per scoliosi. Approccio fisioterapico e attività fisica adattata
- Cosa ci insegna la nuova classificazione internazionale dei corsetti
- Problemi con il corsetto: cosa controllare? Come intervenire? Dolori, rotture, problemi cutanei
- Il collaudo del corsetto Sforzesco e degli altri corsetti SPORT

Questo appuntamento formativo offre l'opportunità di acquisire 5 crediti ECM FAD per il 2024.


Il punto di vista di Boccardi

Nuove misurazioni in vivo delle pressioni nel disco intervertebrale
Estratto da: Wilke HJ, Neef P, Caimi M, Hoogland T. New In Vivo Measurement of Pressure in the Intervertebral Disc in Daily Life. Spine 1999: 24(8); 755-62 (Referenze Bibliografiche n. 28).

Per un vecchio sostenitore dell'efficacia delle Back Schools il lavoro svizzero-tedesco presenta molti spunti utili di riflessione, e anche di compiacimento.

Prima di tutto ci libera dall'obbligo di esibire nel corso degli incontri informativi, elemento fondamentale delle Back Schools, i vecchi grafici e le vecchie tabelle di Nachemson e collaboratori, che risalgono oramai a più di trenta anni fa. Pur rendendomi conto della difficoltà di misurare in vivo le pressioni intradiscali, da buon discepolo di Popper avevo qualche difficoltà a dare dei sicuri dati non confermati, per quanto autorevoli. Ora siamo più tranquilli, anche perché quei dati si dimostrano in gran parte più che affidabili, ad esempio per quanto riguarda le differenze notevoli riscontrate nelle diverse modalità di sollevamento dei pesi.

Particolarmente lieto sono anche delle novità che riguardano le variazioni della pressione in stazione seduta: ho sempre pensato che in posizione seduta rilasciata, con scarso o minimo intervento muscolare, le pressioni non dovessero differire gran che da quelle della stazione eretta. E l'importanza delle forze muscolari, contrattili o elastiche, nel determinare il carico totale appare evidente dalle conclusioni del lavoro: come del resto ci insegnano tutte le ricchissime deduzioni che si possono trarre dall'analisi dei movimenti eseguite con i moderni mezzi di indagine strumentale, che combinano, per una lettura adeguata, dati cinematici, dinamici ed elettromiografici. Con tutte le conseguenze che se ne possono trarre in campo ergonomico e riabilitativo.

Sono anche molto lieto che si sia infine dimostrato che la posizione "slouched" su una sedia o su un divano riduce di molto la pressione intradiscale: smentendo un ingiustificato ma radicato ostracismo contro questa posizione prediletta dalla maggior parte degli uomini (e ovviamente anche da me). Mi sembrava brutto essere una contraddizione vivente di un assioma che mi è caro: l'abilità del sistema nervoso centrale nello scegliere le soluzioni motorie più efficienti, non solo in termini di economia muscolare, ma anche di controllo delle pressioni e delle trazioni.

Mi fa anche piacere che ridere di cuore, su un fianco, sia molto meno impegnativo per il disco che starnutire.

Interessante è anche il rilievo che il prolungato decubito a letto aumenta sensibilmente la pressione, probabilmente con il meccanismo della reidratazione del disco: si potrebbe forse trovare qui una spiegazione, almeno parziale, dell'efficacia asserita dell'autotrazione in certi casi di lombalgia.

Mi sembra che tutto sommato si possano trarre dal buon lavoro un paio di conclusioni importanti per l'attività riabilitativa: il carico più o meno importante del disco non è l'unico fattore determinante il dolore lombare e il cambiamento frequente di posizioni, con le sue variazioni anche a livello della pressione discale, è il più saggio consiglio ergonomico, in qualsiasi condizione e per qualunque soggetto.

 

FAD
50 crediti FAD-ECM in esclusiva per gli iscritti GSS.

Come iscriversi alla FAD
Accedi alla formazione FAD e ai questionari di valutazione

NEWSLETTER
Iscriviti alle GSS News,
sarai aggiornato sulle nostre attività
GIORNATA GSS

Webinar della giornata GSS
novembre 2023

Newsletter

Iscriviti alle GSS News, sarai aggiornato sulle nostre attività